safe_image

Massaggio sonoro con campane tibetane.

Qualsiasi tipo di disarmonia/blocco, fisico, mentale o emozionale, può essere trattato con il suono.
Il suono crea una onda di frequenza su altre frequenze, risuonando attraverso gli armonici e ri-allineando l’energia in qualsiasi livello in cui si trovi bloccata. Per questo agisce sul sintomo e anche sulla sua origine.

Il suono arriva a livelli ai quali l’intelletto non può arrivare, il corpo, la mente o i sentimenti reagiscono quando arriva il messaggio di armonia, si sintonizzano con quella frequenza che gli restituisce calma, pace e equilibrio.
Quando permettiamo al suono di fluire in questo modo, il nostro essere riconosce i suoi ritmi naturali, quel Regno perduto al quale è possibile ritornare, armonizzandoci con noi stessi e con l’ordine naturale che ci circonda.

Benefici del massaggio sonoro

Suonate per mezzo dei tradizionali batacchi di legno, le campane generano armonie che favoriscono il rilassamento e la concentrazìone, guidando la mente verso stati meditativi. La loro duplice mansione, di emanare vibrazioni ed emettere un suono ricco di armoniche, induce sensazioni di pace che toccano nel profondo gli ascoltatori.

Il massaggio sonoro armonico con le  campane tibetane, suonate e (vocalizzate insieme ) è una tecnica olistica che opera contemporaneamente su mente e corpo e piano emozionale.

Molteplici sono i benefici di questa pratica; da un maggiore apporto di energia e vitalità a un sonno più riposante, da un miglioramento della memoria e della chiarezza mentale alla riduzione del dolore, della stanchezza e da un requilibrio generale in condizioni di stress .

Come avviene una sessione?

Inizialmente c’è un momento di informazione nel quale la persona racconta all’operatore le proprie difficoltà e riceve le informazioni di base sugli effetti del “Massaggio Sonoro armonico”, le sue possibilità e i suoi limiti. Il massaggio avviene in posizione distesa, su un lettino con il corpo vestito ed eventualmente coperto da un telo.

Vengono utilizzate campane di diverse dimensioni collocate sulle zone da trattare , si fanno suonare colpendole o sfregandole con una bacchetta di legno o di cuoio. Si lavora sia sulla schiena che sulla zona anteriore del corpo. Il cliente riceve una “doccia sonora” rigeneratrice che circola in tutto il corpo e permette di sperimentare il flusso di energia in modo molto personale.

Gli effetti del massaggio, che dura quasi un’ora, si completano e intensificano nella fase di riposo, della durata di circa 10 minuti, che segue il trattamento.

Percorso formativo:  Ass.Suono Armonico con Albert Rabestein.( www.suonoarmonico.it)

Operatore : Claudia Politi Persson